Applicant Tracking System: 10 statistiche per scegliere un ATS

Applicant Tracking System: 10 statistiche per scegliere un ATS

La vostra azienda sta valutando di acquistare un nuovo Recruiting Software ATS?

Fino ad alcuni anni fa le piattaforme per la gestione del recruiting (denominate Applicant Tracking System o Recruiting Software o ATS) erano riservate ad aziende Enterprise di grandi dimensioni, e questa situazione rendeva complicato per le piccole e medie aziende accaparrarsi i candidati migliori.
Fortunatamente, in questi ultimi anni, queste piattaforme sono ormai diventate lo standard per aziende di qualunque dimensione e settore.

Questo cambiamento è dovuto principalmente all’ingresso nel mercato di nuove soluzioni HR in cloud e ad un generale abbassamento dei prezzi.

Quali sono le funzioni di un Software Applicant Tracking System? Un ATS è un recruiting software che permette di gestire l’intero processo di reclutamento, dalla creazione di una sezione Lavora con noi nel sito aziendale alla pubblicazione degli annunci di lavoro (job ads); dal tracciamento e screening delle candidature e CV ricevuti, fino alla gestione dei colloqui e la scelta del migliore candidato. Queste funzionalità si traducono in un risparmio netto di tempo in tutte le fasi del processo di recruitment.

Se ancora non siete sicuri se adottare una soluzione di questo tipo, ecco alcuni dati che potrebbero aiutarvi:

1) Il 76% dei candidati preferiscono inviare il loro CV tramite il sito aziendale nella sezione Lavora con noi.
[Fonte: Potentialpark]

2) Il 90% delle aziende sostiene che il Mercato del lavoro nel 2015 sia candidate-driven (più del 54% rispetto al 2011)
[Fonte: Recruiter Sentiment Study 2015]

3) L’81% degli HR manager pensa che la possibilità di attrarre candidati in modo veloce ed efficiente con l’aiuto delle moderne tecnologie sarà un grande vantaggio per il processo di assunzione nei prossimi 3-5 anni.
[Fonte: The Hiring Process Report – Kelly]

4) Il 75% delle multinazionali usa un Applicant Tracking System per tracciare e filtrare i CV prima ancora che un recruiter inizi ad analizzarli.
[Fonte: Careerealism]

5) Il 60% delle aziende di medie dimensioni utilizza un ATS.
[Fonte: Talentsquare]

Statistiche ATS

6) Mediamente un annuncio di lavoro riceve 250 CV da gestire nelle fasi successive di screening. Aziende come Google ricevono in media 75.000 CV alla settimana.
[Fonte: Visibility]

7) L’uso di un ATS riesce a filtrare del 75% il numero di candidature.
[Fonte: Careerrealism]

8) Il 58% dei candidati valuta negativamente la sua esperienza di candidatura, a causa della mancanza di riscontri da parte dell’azienda. Solo il 5% dei candidati valuta eccellente la propria esperienza come candidato.
[Fonte: Visibility]

9) Il 40% dei candidati che prova ad inoltrare una candidatura tramite mobile abbandona il processo se l’ATS non è mobile friendly.
[Fonte: CareerBuilder]

10) Il 94% di chi ha utilizzato un Applicant Tracking System sostiene che l’uso del software ATS ha migliorato il loro processo di reclutamento.
[Fonte: Capterra]

Queste sono solo alcune delle ragioni per acquistare un sistema ATS e rendere più veloce ed efficace il processo di recruiting della propria azienda.
In ogni caso testare un ATS rimane il modo migliore per sperimentarne direttamente i vantaggi in termini di risultati di recruiting. Ed è per questo che In-recruiting ha previsto la possibilità di una prova gratuita del proprio Applicant Tracking System. Vuoi migliorare il tuo recruiting? Provalo ora gratis per 14 giorni (senza dover installare nulla sui PC aziendali).

Success message!
Warning message!
Error message!