Social Recruiting con Instagram: guida pratica per Social Recruiter

Social Recruiting con Instagram: guida pratica per Social Recruiter

Social recruiting su Instagram, è davvero possibile? Oppure è solo una moda passeggera del momento?

Per scoprirlo lo abbiamo chiesto a Luca Tamburrino, un social recruiter che ha sperimentato molti strumenti di recruiting online direttamente sul campo e che ci racconta le sue tecniche e alcune case-history.


Negli ultimi 3 anni abbiamo assistito ad un miglioramento di tutti i social network dove la UX (user experience – esperienza utente) ha rappresentato il cuore di questo grande cambiamento. Gli stessi social network sono riusciti a trasformare ogni contenitore digitale, apparentemente vicino solo ai Millennials, in un contenitore umano trasversale alle differenti generazioni. Tutti possono ricercare e pubblicare i loro contenuti (personali e professionali).

Facciamo un passo indietro e proviamo, insieme, a rispondere a questa semplice domanda:

Quand’è stata la prima volta che avete sentito il termine
“Social recruiting”?

Al di là della “gara ad indovinare la data” che partirà immediatamente nella vostra testa, penso che chi lavora nel settore HR & recruitment guardi il fenomeno del social media recruitment con grande attenzione, almeno da quando i social network sono entrati nella nostra quotidianità trasformando profondamente il settore della Ricerca e Selezione di Personale.

Ok, facciamo Social recruiting teoricamente da sempre, ma c’è un altro problema da risolvere.

Seconda domanda:

A quale canale e/o social media associate l’azione di Social Recruitment?

Alzi il proprio mouse chi ha pensato a LinkedIn o Facebook come risposta!

Se questo è davvero quello che avete pensato posso dirvi che la risposta è corretta, ma c’è qualcosa che (se volete definirvi “social recruiter”) dovreste scoprire sul terzo social network più utilizzato al mondo: Instagram. Infatti alle spalle di Facebook e Qzone (social network cinese) troviamo proprio Instagram.

No: Instagram non serve solo per condividere con il mondo i nostri momenti attraverso una foto e le sue keywords.

Secondo alcune previsioni sarà tra i primi 3 social network ad essere utilizzato dai recruiter entro il 2022 per fare JobAdv (pubblicazione annunci di lavoro), Employer Branding e ricerca dei candidati. No, non è un trend ma una realtà concreta già oggi. Per tutti i recruiter del futuro comprendere come fare Social recruiting su Instagram sarà fondamentale.

hiring instagram

Instagram il 26 Aprile 2017 ha superato la quota di 700.000.000 di “Monthly Active Users” come riportato sul loro blog ufficiale. Instagram, in questo momento, ha circa 500.000.000 di utenti attivi in più, mensilmente parlando, rispetto a LinkedIn.

Facciamo così: prendete il vostro smartphone, accedete alla vostra App di Instagram (scaricatela se necessario) e scopriamo se è possibile fare Recruiting online anche in questo modo.

Social recruiting Case History: come fare recruitment di infermieri con Instagram

Mentre avete il vostro smartphone in mano vorrei presentare in breve una mia case history già ripresa alcuni mesi fa da In-recruiting in una precedente intervista sui nuovi recruiting tool.

Caso: Come Comincenter dovevamo organizzare un Career Day per infermieri in collaborazione con un nostro partner irlandese (Best Personnel ndr).

Job Offer: Infermieri neo laureati | Under 30 | livello B1 di lingua inglese | Disponibili entro 2 mesi a partire in UK (prima della Brexit) ed Irlanda con contratto a tempo indeterminato.

Quindi come procedere? Avete pubblicato un annuncio in una Job board senza risultati. Avete cercato all’interno del vostro database CV (magari organizzato con un Gestionale per la Ricerca e Selezione), ma al momento non ci sono profili in linea. Come procedere?
Subito a fare social media recruiting su LinkedIn, vero?

Vi invito ad analizzare i profili degli infermieri italiani su LinkedIn. Probabilmente anche voi siete rimasti (molto) male dai pochissimi profili trovati e dal fatto che vi sono solo una dozzina di account di buon qualità.
Vi propongo un altro esperimento: pensate per un momento ad un’offerta di lavoro che state gestendo e per la quale non riuscite a trovare candidati.

Ritorniamo alla mia sfida: come ho trovato a trovare infermieri con le caratteristiche a cui facevo riferimento? Niente panico, mi son detto. E mi sono fatto una domanda che faccio anche a voi:

“se tutti i social network sono degli stati, in quale nazione vivono attualmente i miei candidati?”

Per rispondere a questa domanda ho cercato di cambiare il mio punto di vista:

1) Se sono laureati, ad esempio, avranno appena terminato il loro tirocinio e sicuramente avranno condiviso foto con altri tirocinanti in ospedale.

2) Se si sono appena laureati dove avranno condiviso la foto sulla loro tesi di laurea?

3) Nella maggior parte dov’è che un ragazzo neo-laureato condivide, o inizia a condividere, un momento della sua vita professionale che non sia Facebook?

Alla fine dei giochi Instagram è fatto principalmente da due elementi: foto e keywords e sono davvero migliaia i ragazzi italiani che preferiscono pubblicare un contenuto su Instagram invece che su Facebook.

Esercizio: trova le parole chiave del tuo annuncio di lavoro

Avete ancora in mente la vostra offerta di lavoro, vero? Perfetto. Prendete il vostro personale blocco appunti (o magari utilizzate “Evernote”) e scrivete questo titolo: Keywords JobAdv.

Avete mai pensato che i famosi “millennials” chiamano il proprio lavoro in maniera completamente opposta rispetto ai recruiter, HR ed imprenditori?
Qual è stato il vostro risultato? Quali sono le parole più importanti della vostra JobAdv (annuncio di lavoro)?

Ritorniamo al nostro esperimento. Iniziate a scrivere nella colonna “keywords job adv” le parole chiave che ritenete significative per la vostra JobAdv. Ogni parola chiave non può superare i 15 caratteri. Prima di ogni parola inserite il famoso # (hashtag).

Per non perdervi, all’inizio utilizzate TagCrowd, che farà un’analisi della vostra offerta lavoro mettendo in evidenzia i termini che più utilizzate.

Questa è un esempio di offerta classica per Infermieri italiani in UK e queste sono le keywords trovate.

parole chiave annuncio di lavoro

Salvate queste parole e registratevi ad uno dei miei tool preferiti che permette di fare Social recruiting su Instagram: iconosquare.com

Su Iconosquare potrete analizzare quali sono le parole chiave (#) più utilizzate dagli utenti andando così ad eliminare quelle inutili e puntando sugli # che aumenteranno la quantità e la qualità della vostra ricerca.

Su Iconosquare c’è una nuova funzione di Advanced Media Search che è perfetta per il Social Recruitment. Inserite le vostre keywords per trovare nuovi candidati direttamente dal vostro desktop.

Perfezionate la vostra ricerca e andate a cercare tutti questi # su Instagram.

social recruitment instagram

Nel mio caso ho imparato che, se voglio fare Social recruiting con efficacia, non devo cercare solo “infermieri” ma anche queste altre parole chiave:

#Infermieristica
#Tirocinio
#LaureaInInfermieristica
#Nurse

La geolocalizzazione degli ospedali mi ha permesso, inoltre, di individuare chi stava svolgendo un’attività di tirocinio in un determinato ospedale.

Utilizzando questa modalità è possibile avere accesso (sia dal mobile che dal web) a numerosi profili anche su Instagram.

Come Contattare un candidato su Instagram

Dopo aver portato a termine questa attività di sourcing dovrete contattare i candidati. Come? Se il profilo del candidato non è privato, allora potrete inviare dei DM (Direct Message) per contattarli.

Ma cosa scrivo in questo messaggio privato? Facile, un messaggio personalizzato al vostro candidato che sintetizza la vostra JobAdv.

A parte il contatto, loro devono essere attratti dalla vostra Job Adv.

4 Consigli per scrivere un Annuncio di lavoro (Job Adv) su Instagram

1. Questo è stato l’anno delle Stories sui vari social network. Fantastico, create delle storie su Instagram mostrando la vostra cultura aziendale, i vostri servizi, il vostro team e il prodotto principale che il vostro futuro dipendente dovrà sviluppare in futuro (così rinforzerete l’Employer Branding dell’azienda).

Alert: Il 94% dei video, in accordo con Buffer, Hootsuite e Social Media Examiner vengono visualizzati in verticale. Beware!

2. Video video video! Il 2016 è stato l’anno dove abbiamo avuto la conferma che i video non sono più solo un trend nel mondo dei social media, quanto piuttosto che diventeranno il canale preferenziale di condivisione e di visualizzazione. Create dei video di massimo 1 minuto dove comunicate qual è il vostro obiettivo aziendale che vorreste raggiungere grazie al lavoro del vostro nuovo dipendente.

recruitment instagram

Su Instagram vengono visualizzati video che contendono caratteri oltre che immagini. Raccontate la vostra azienda con piccole frasi miste ad immagini. Questa sarà la vostra nuova Call to Action dei social recruiter.

3. Instagram nasce con due fondamentali elementi: immagini + keywords.

Correte nell’ufficio del vostro grafico e uscite dal suo ufficio solo quando avrete uno stream per Instagram accattivante che sarà seguito da 30 hashtag davvero forti. Mi raccomando #picoftheday lasciatelo per le vacanze che pubblicherete sul vostro account di Instagram personale. Ecco un esempio invece di come può presentarsi un annuncio di lavoro (job adv) davvero efficace (vi consigliamo anche di leggere il nostro articolo dedicato agli  annunci di lavoro creativi).

annuncio lavoro creativo

4. Employer brand: senza fare troppi giri di parole, i vostri colleghi devono essere attivi nella condivisione di questo post e/o video. Ma lo volete veramente questo nuovo dipendente in azienda? Se sì dovete, insieme, farlo capire al mondo intero con semplici azioni di condivisione. Tutti i dipendenti devono attivarsi in questo processo di ricerca e di engagement (in questo senso parliamo di employee advocacy).

Se amate, anche voi, la ricerca non mi resta che augurarvi un buon viaggio!

#besourcer

See u on Instagram: @comincenter | @lucatamb

Success message!
Warning message!
Error message!