Come scrivere un Job title efficace per un annuncio di lavoro

Come scrivere un Job title efficace per un annuncio di lavoro

Quali sono i segreti per scrivere un job title magnetico, in grado di attirare l’attenzione dei migliori candidati?
La domanda è importante perché spesso un job title efficace (il titolo di un annuncio di lavoro/la qualifica) è in grado di fare la differenza: secondo i dati in nostri possesso, ricavati da migliaia di annunci di lavoro pubblicati tramite il nostro Applicant Tracking System, il job title è l’elemento che impatta maggiormente sul numero di candidature ricevute in risposta ad un annuncio.

Per questo ricordiamo sempre ai nostri clienti che i candidati dedicano mediamente meno di 5 secondi per valutare se cliccare su un annuncio, quindi scegliere un job title efficace è realmente un passaggio determinante per il successo di qualsiasi campagna di recruiting.

Quando il Job title non è ottimizzato potrebbero sorgere due tipi di problemi. Prima di tutto se il titolo non è efficace i candidati avranno grosse difficoltà nel trovare l’annuncio sia all’interno di un motore di ricerca di lavoro che su Google. In alternativa l’annuncio potrebbe anche apparire tra i risultati di ricerca, ma i candidati leggendo il titolo potrebbero avere difficoltà a valutare se questo è in linea con le loro competenze e decidere quindi di non candidarsi.
Per ottenere buoni risultati in risposta ai propri annunci consigliamo sempre di seguire queste linee guida per la scelta dei job title.

Sii specifico nello scrivere il job title

L’obiettivo di un annuncio di lavoro è ottenere un pool di candidature in linea con il profilo ricercato. Di conseguenza è fondamentale scrivere dei job title specifici, così da filtrare le candidature già alla fonte e investire meno tempo nelle fasi successive di screening.

Ecco alcuni esempi per spiegare il concetto:

Job title inefficace: Legale – Job title efficace: Legal Counsel (Business law)
Job title: Programmatore – Job title efficace: Frontend developer

Utilizza le parole chiave più importanti all’inizio del job title

Diversi studi dimostrano che i candidati leggono solo le prime parole del job title prima di decidere se aprire l’annuncio, per cui è fondamentale inserire le parole chiave più importanti all’inizio del job title.

Alcuni esempi per la keyword “sales”:

Job title inefficace: Experienced and Proven Salesperson – Job title efficace: Sales Representative

Evita job title troppo evocativi

Uno degli ultimi trend nel recruiting è scegliere job title evocativi, ma poco specifici. La nostra esperienza invece ci porta a sconsigliare quest’opzione, che potrebbe rivelarsi controproducente.
Le motivazioni alla base di un job title evocativo potrebbero essere anche corrette: rendere il proprio annuncio stuzzicante così da attrarre i candidati più esigenti. Purtroppo i risultati molto spesso sono negativi per numero di visualizzazioni e CV ricevuti. E così sempre più spesso anche nelle Job board italiane (Portali di annunci di lavoro) appaiono annunci di lavoro con job title come questi:

• Digital Marketing Magician

• Social Media Rockstar

• Chief Marketing Guru

• Chief Thinker

Il problema principale di questi job title è che possono facilmente confondere i candidati

Da una parte potrebbero essere presi poco seriamente; dall’altra risultare fuorvianti, con il risultato che nei potenziali candidati sorgerà il dubbio di non avere le competenze necessarie per inviare la propria candidatura. Nella gran parte dei casi suggeriamo di optare per un job title più convenzionale.

Elimina il gergo del settore

In alcuni casi il job title ha un significato per gli addetti ai lavori, ma questo è comunemente sconosciuto dal pubblico generalista di candidati al quale si rivolge l’annuncio. In questi casi è utile lasciare da parte il gergo tecnico, soprattutto se l’obiettivo è quello di attirare un’ampia base di candidati per la fase successiva di screening.
In altri casi la questione è più complessa: alcune aziende utilizzano al loro interno delle definizioni specifiche per alcuni ruoli, differenti da quelle utilizzate per lo stesso ruolo dai competitors.
Anche in questa seconda ipotesi, quando si decide di pubblicare un annuncio di lavoro in una job board, consigliamo di orientarsi verso job title più convenzionali e riconosciuti nel mercato di riferimento (mentre all’interno potranno essere mantenuti i vecchi job title).Job title

Scegli se utilizzare un job title in italiano o in un’altra lingua

In Italia si stanno diffondendo sempre più i job title in inglese. La lingua da utilizzare deve però adattarsi al contesto: se ad esempio in ambito informatico è quasi obbligatorio l’uso dell’inglese; quando si è alla ricerca di una figura di supporto è più appropriato usare “Segretaria”, piuttosto che “Secretary” o “Assistant”; sempre che non si parli di un “Executive assistant” di un manager di alto livello, alla quale è richiesta un’ottima conoscenza della lingua inglese (e quindi sarà più appropriato un job title inglese).

Includi il livello di anzianità all’interno del job title

Quando si pubblica un annuncio un problema comune potrebbe essere ricevere molte candidature, ma troppo junior o senior rispetto al livello desiderato. Questo succede anche perché spesso si dimentica di indicare il livello di seniority nel campo più visibile ai candidati, ossia proprio nel job title.
Job title inefficace: Recruiter | Job title efficace: Recruiter senior

Non utilizzare troppe abbreviazioni o acronimi nel job title

E’ sempre sconsigliato utilizzare abbreviazioni o acronimi all’interno del job title. Questo perché se il candidato facesse una ricerca utilizzando come keyword la forma estesa del job title, allora i vostri annunci non comparirebbe nella lista dei risultati. Esempi:
Job title inefficace: Sr. Mgr | Job title efficace: Senior Manager

Valuta se pubblicare lo stesso annuncio con job title differenti

Può capitare che un ruolo abbia molte definizioni e possa essere identificato con più di un job title. In questo caso perché non valutare se inserire più annunci di lavoro, ma con diversi job title? In questo modo l’annuncio sarebbe sempre visibile ai candidati che lo ricercano, anche se utilizzano differenti parole chiave.
Il principio è quello classico dell’A/B testing usato nel marketing: pubblicare 2 annunci modificando 1 solo elemento (in questo caso solo il job title) e valutare quale annuncio garantisce le performance migliori.
E’ chiaro come questa pratica debba essere usata con discrezione: pubblicare decine di annunci simili in mancanza di una reale posizione aperta rischia essere dannoso per l’employer brand dell’azienda, inoltre è una pratica sanzionata da alcune delle più importanti job board.

Success message!
Warning message!
Error message!