SPID: gestire i bandi di selezione nella pubblica amministrazione

SPID: gestire i bandi di selezione nella pubblica amministrazione

Il nostro è ormai un mondo digitale. Lo confermano la continua ricerca di innovazione, l’evoluzione tecnologica, ma anche la diffusione e gli effetti che queste tendenze hanno sui diversi settori merceologici, come quello delle risorse umane e del recruiting. Oggi più che mai è diventato necessario essere in possesso di strumenti unici in grado di aprire tutte le porte del mondo digitale. In questo senso, lo SPID rappresenta una nuova frontiera per accedere in modo facile e sicuro a servizi online, fornendo ad ognuno di noi (cittadini italiani) un’identità digitale.

Andando incontro agli effetti della trasformazione digitale e alle esigenze specifiche della pubblica amministrazione (PA), In-recruiting ha implementato all’interno del proprio ATS il servizio di autenticazione tramite SPID, diventando soggetto aggregatore convenzionato AgID (Agenzia per l’Italia Digitale).

Cosa si intende con SPID?

Secondo il sito ufficiale, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, meglio noto come SPID,

è la chiave di accesso semplice, veloce e sicura ai servizi digitali delle amministrazioni locali e centrali. Un’unica credenziale (username e password) che rappresenta l’identità digitale e personale di ogni cittadino, con cui è riconosciuto dalla Pubblica Amministrazione per utilizzare in maniera personalizzata e sicura i servizi digitali.

L’identità digitale, quindi, è un sistema di identificazione unico che può essere attivato dai cittadini maggiorenni e non ha limiti di validità. Lo SPID garantisce a tutti l’accesso ai servizi online offerti dalla pubblica amministrazione (e privati aderenti), in modo semplice e sicuro. 

In altre parole, dobbiamo pensare allo SPID come a una chiave unica e totalmente personale grazie alla quale è possibile aprire tutte le porte del mondo digitale, senza dover ricorrere a innumerevoli e differenti credenziali di accesso per ogni sistema.

La nuova frontiera per gestire i bandi di selezione con SPID nella pubblica amministrazione

Si capisce quindi che grazie allo SPID si semplifica il contatto tra le persone e i servizi digitali pubblici e privati. Non parliamo solo delle iscrizioni scolastiche, dell’accesso ai servizi sanitari o ad alcune app – pensiamo all’APP IO – ma anche di potersi iscrivere a concorsi e bandi pubblici di selezione. A fronte di lunghe procedure online che richiedono la registrazione alle diverse piattaforme e la compilazione di form per l’inserimento dei dati e, nella peggiore delle ipotesi, di iscrizioni cartacee, lo SPID consente alle persone di accedere in maniera semplice, veloce e sicura ai bandi di selezione del personale.

In-recruiting implementa l’accesso alle selezioni nella PA con SPID

Il nostro sviluppo va nella direzione auspicata nel processo di trasformazione digitale delle PA che indica che, come esplicato all’interno del sito AgID, “tutte le pubbliche amministrazioni devono rendere i propri servizi online accessibili tramite SPID per favorire e semplificare l’utilizzo dei servizi digitali da parte di tutti i cittadini“.

Nell’ottica di agevolare i processi di selezione e andare incontro alle esigenze della pubblica amministrazione, In-recruiting ha implementato la funzionalità di accesso e autenticazione con SPID. Si tratta di un recente sviluppo pensato proprio per gli enti pubblici che utilizzano l’ATS In-recruiting per gestire la selezione del personale e che vogliono consentire ai candidati di accedere ai bandi direttamente tramite SPID.

Intervieweb è diventata quindi a tutti gli effetti un soggetto aggregatore convenzionato dall’AgID per servizi pubblici e, in quanto tale, un provider a supporto della pubblica amministrazione per garantire servizi online accessibili con SPID.

Nel novembre 2019 tutti i Gestori di Identità Digitale si sono impegnati a fornire per sempre le credenziali SPID di livello 1 e 2 ai cittadini gratuitamente.

Con l’implementazione del sistema di accesso e autenticazione con SPID all’interno dell’ATS, l’ente consente al candidato che intende partecipare ad un bando di selezione della pubblica amministrazione di effettuare l’accesso con SPID, anziché creare e utilizzare diverse credenziali di accesso, e entrare immediatamente nella propria area riservata su In-recruiting.

I vantaggi dello SPID per le selezioni nella pubblica amministrazione

I benefici dell’identità digitale per accedere ai bandi di selezione della pubblica amministrazione sono diversi per i candidati e la PA stessa.

Alcuni tra i maggiori vantaggi per il candidato:

  • Accesso online veloce e sicuro
  • Possibilità di accedere e registrarsi ai bandi di selezione da qualsiasi dispositivo
  • Non è necessario ricordare le diverse credenziali (email/username e password) per accedere ai diversi servizi ma un unico codice SPID

Alcuni tra i maggiori vantaggi per la pubblica amministrazione:

  • Accesso online più sicuro e veloce per i candidati
  • Verifica automatica dell’identità del candidato
  • Garanzia per una medesima modalità di accesso a tutti i candidati o possibilità di offrire un’opzione di accesso alternativa
  • Sistema di accesso con validità a lungo termine (ogni candidato dispone di un unico SPID quindi si limitano le azioni di supporto per la gestione degli accessi, ad esempio profili duplicati)
  • Riduzione dei tempi di registrazione per una migliore esperienza dei candidati (lo SPID è identificativo per ogni persona per cui si riducono i tempi necessari per l’inserimento dei dati in fase di candidatura)

In cosa consiste e come si ottiene lo SPID?

Nel 2021 sono state attivate quasi 12 milioni di nuove identità digitali SPID per un totale di 27,4 milioni di utenze rilasciate.

Come dimostrano i dati, è cresciuto il numero di identità digitali attivate nell’ultimo anno e che ha permesso alle persone di usufruire dei servizi online (es. servizi comunali, scolastici, iscrizioni, prenotazioni sanitarie, ecc.).

Lo SPID, come abbiamo già detto, è una credenziale di accesso unica composta da username e password. Per richiederlo e attivarlo, è necessario rivolgersi agli identity provider (gestori dell’identità digitale) accreditati AgID ed eseguire, in seguito, una procedura di autenticazione. Quest’ultima può essere gratuita o a pagamento e può avvenire in presenza (presso sedi convenzionate come Poste Italiane) o a distanza (l’autenticazione a mezzo webcam è stata fortemente apprezzata durante il periodo della pandemia).

Questo sistema di accesso ai servizi erogati dalla PA e privati è veloce, facile e funzionale, ma anche estremamente sicuro. Dei 3 livelli di sicurezza previsti, il secondo è molto comune: in fase di autenticazione e accesso a un servizio, è richiesto l’inserimento di un OTP (one time password), un codice di sicurezza temporaneo inviato all’utente e che convalida la procedura.

Se operi nel settore della pubblica amministrazione e vuoi saperne di più sulla possibilità di accedere all’ATS anche tramite il sistema SPID, richiedi una demo di In-recruiting. I nostri consulenti ti illustreranno tutti i vantaggi per la PA e dettagli relativi all’implementazione di questa nuova funzionalità.

Success message!
Warning message!
Error message!