Qual è la differenza tra Talent Acquisition e Recruiting?

Qual è la differenza tra Talent Acquisition e Recruiting?

Talent Acquisition e Recruiting sono uguali? Nel settore delle Risorse umane molti recruiter considerano questi termini come sinonimi, mentre in realtà esiste una notevole differenza.

La differenza tra Recruiting e Talent Acquisition è paragonabile a quella tra un’azione a breve termine ed una pianificazione di lungo respiro. Entrambi gli approcci possono essere utili a seconda delle circostanze, ma il primo (Recruiting) tende ad essere tattico, mentre il secondo (Talent Acquisition) strategico.

Clicca qui per scoprire come In-recruiting può migliorare l’efficienza dei tuoi processi di recruitiment.

Per capire meglio è utile prendere in prestito la terminologia dal lessico militare. Nella voce di Wikipedia dedicata alla “Strategia” dedicata si legge: “La strategia si contrappone alla tattica, che ha invece lo scopo di pianificare al meglio la singola azione e deve tener conto di tutti i vincoli pratici e contingenti di essa. Militarmente, la strategia si riferisce ad operazioni tese a raggiungere un obiettivo di lungo termine e si attua su scale geografiche ampie, la tattica si riferisce invece ad azioni tese a raggiungere un obiettivo di breve termine e generalmente si attua su scala geografica ridotta”.

Perché un recruiter dovrebbe conoscere la differenza tra Recruiting e Talent Acquisition?

Essere consapevoli della differenza, e conoscere le principali dinamiche della Talent Acquisition può essere utile sia a chi si occupa di recruiting che alle Società di Ricerca & Selezione. Il recruiter acquisirà le basi di una visione strategica, migliorando così la sua pianificazione generale di reclutamento (anche in assenza in azienda di una strategia definita di Talent Acquisition). Per una Società di Ricerca & Selezione esterna è importante comprendere la strategia di Talent Acquisition del proprio cliente, sia per migliorare la relazione con questo che per ottenere migliori risultati di recruiting a medio-lungo termine (purtroppo questo accade raramente, e spesso le società di Ricerca & Selezione vengono considerate come una rimedio veloce per coprire una posizione vacante).

Talent Acquisition vs Recruiting: qual è la differenza?

Il Recruiting ha l’obiettivo di trovare un candidato per ricoprire una posizione vacante (vacancy). Una strategia di Talent Acquisition ha invece l’obiettivo di trovare specialisti, leader e futuri dirigenti dell’azienda. La Talent Acquisition tende a focalizzarsi su una pianificazione di lungo termine delle risorse umane per trovare candidati idonei a ricoprire posizioni con un skillset molto specifico.
La necessità di una pianificazione di lungo termine deriva da un dato di fatto: per coprire posizioni specialistiche o di leadership spesso è necessario molto tempo. Mediamente almeno 3 mesi, ma per alcune posizioni in settori altamente tecnologici spesso il tempo necessario è superiore ai 6 mesi.

Talent acquisition
L’approccio richiesto per le due attività è molto differente. Il Recruiting si caratterizza per un approccio aggressivo, volto a coprire una posizione vacante nel minor tempo possibile; la Talent Acquisition richiede invece un approccio più riflessivo. L’attività di recruiting richiede un grandissimo sforzo per un tempo limitato, di conseguenza i tempi ed i costi del processo di reclutamento tendono ad essere notevoli. Per contenere i costi alcune aziende tentano di diminuire i tempi del processo di recruiting, ma nella maggior parte dei casi questo equivale a compromettere la qualità delle candidature.
La Talent Acquisition implica un processo più efficiente, centrato sui candidati e relativamente più semplice (una volta impostato ed avviato il processo). Il processo non è lineare ma ciclico: non è volto semplicemente a gestire una temporanea necessità di personale, ma guarda avanti e pone le basi per esser in grado di ricoprire posizioni simili in futuro senza eccessive difficoltà.

E’ più utile una strategia di Talent Acquisition o Recruiting?

Innanzitutto è necessaria un precisazione: il Recruiting è un sottoinsieme della Talent Acquisition e include attività di sourcing, screening CV, colloqui, assessment, selezione ed assunzione (ed in alcune organizzazione anche le prime fasi dell’onboarding). Non c’è Talent Acquisition senza recruiting, ma può esserci recruiting anche senza una strategia definita di Talent Acquisition.
A seguito della precisazione possiamo focalizzarci su una domanda più specifica: quando è consigliato focalizzarsi su tattiche di recruiting, prescindendo dalla Talent Acquisition? Dipende dal contesto: in alcuni mercati di nicchia fortemente competitivi non si può prescindere da una strategia di Talent Acquisition, come nei settori della tecnologia, vendite, medicale, legale e financial management. Questi sono settori soggetti ad una forte competizione, dove la lotta per accaparrarsi i migliori talenti è forte. Ad esempio Forbes riporta che solo nel 2016 ci saranno oltre un milione di offerte di lavoro in cybersecurity.
Se la vostra azienda si aspetta una crescita superiore alla norma per i prossimi trimestri, allora una strategia di Talent Acquisition potrebbe far risparmiare una notevole quantità di tempo.
Riepilogando, la decisione di iniziare a strutturare una strategia di Talent Acquisition è strettamente legata a due fattori:
• L’orizzonte temporale di previsione dell’azienda
• Il livello di competizione per accaparrarsi i migliori talenti all’interno del settore
La scelta dovrebbe essere fatta anche in funzione di quanto ambiziosi siano gli obiettivi di reclutamento della funzione risorse umane. Rifacendoci al lessico militare, potremmo dire che un’efficace tattica di Recruiting può farvi vincere una battaglia per accaparravi un candidato, una buona strategia di Talent Acquisition potrà farvi vincere la guerra dei talenti.

“Nel paese dei ciechi, chi ha un occhio solo è un re”

Concludendo ci sentiamo di dare un suggerimento: anche per aziende di piccole o medie dimensioni avere una visione strategica del reclutamento può portare notevoli risparmi e rappresentare un primo passo per l’impostazione di un vera strategia di Talent Acquisition. Molti clienti di In-recruiting hanno messo in atto questo primo passo proprio iniziando ad usare il nostro recruiting software: in questo modo l’azienda ottiene un database CV organizzato di sua proprietà che rappresenta un solido punto di partenza per ridurre il tempo e i costi delle future selezioni di personale.
Anche nella Talent Acquisition spesso l’importante è partire, anche in piccolo, così da ottenere un vantaggio competitivo il prima possibile, per poi incrementarlo col tempo. In questo caso, come in molti altri, vale il detto per cui “nel paese dei ciechi, chi ha un occhio solo è un re”.

 

Success message!
Warning message!
Error message!