Database CV: ecco dove si nasconde lo Scoiattolo viola!

Database CV: ecco dove si nasconde lo Scoiattolo viola!

Dove si nasconde uno Scoiattolo viola? La risposta, probabilmente, non è quella che ti aspetti. In questo articolo esploreremo i modi più efficaci per trovare CV all’interno della vera “miniera d’oro” di ogni recruiter: il database CV aziendale.

Come dite? Non sapete ancora cos’è uno Scoiattolo viola? Urge correre ai ripari, scaricando subito il nostro E-book Il Dizionario del Recruiting.

Le modalità classiche di recruiting non ti faranno mai incontrare uno scoiattolo viola

Il processo usato dalla maggior parte dei recruiter è quello di creare un nuovo annuncio, pubblicarlo sulle principali Job Board (nella migliore delle ipotesi usando un servizio di Multiposting per risparmiare tempo) e successivamente effettuare lo screening delle candidature. Alcuni esperti denominano questa modalità di recruiting “post and pray”, perchè consiste essenzialmente nel pubblicare un annuncio di lavoro e sperare (pregare) che arrivino CV in linea.

Ma siamo sicuri che questo sia il processo migliore? E se il nostro Scoiattolo viola, il “candidato perfetto”, fosse già nel nostro database di curriculum?

Database CV: gli scoiattoli viola si nascondono proprio lì!

Di solito gli scoiattoli viola si nascondono tra i candidati passivi, e questo tipo di candidati non rispondono agli annunci e non frequentano le Job boards. Per questo motivo devi entrare in contatto con loro prima che si mettano alla ricerca attiva di un lavoro (ad es. con tattiche di Social recruiting), oppure individuarli nel caso siano già inseriti tuo database aziendale di candidati.

In sintesi possiamo dire che il segreto per trovare i migliori talenti è quello di creare e far crescere un pool di candidati (talent pool) al quale attingere nel momento in cui si apra una ricerca. Quest’operazione è molto semplificata nel momento in cui si crea un database di CV tramite il proprio recruitment software ATS. In questo modo si passa dalle tecniche reattive di recruiting a quelle proattive di Talent acquisition.

La ricerca all’interno del proprio database di profili dovrebbe essere un’operazione standard e potrebbe farti risparmiare molto tempo, sia se cerchi candidati attivi, sia se cerchi candidati passivi (o scoiattoli).

SUGGERIMENTO: crea ed organizza il tuo database CV e candidati con un Applicant Tracking System di nuova generazione, potrai risparmiare fino al 50% del tempo rispetto al caso in cui utilizzassi strumenti inefficaci come Excel e l’e-mail (nei quali i CV “muoiono” dopo pochissimo tempo, non essendo più ricercabili velocemente).

Diventa un maestro nella ricerca di profili all’interno del tuo database curriculum!

Purtroppo una recente ricerca su un campione di 8.000 aziende (Fonte: Talendrive) ha dimostrato come il 98% dei recruiter abbia serie difficoltà a trovare i candidati all’interno nel proprio database di candidati. In sintesi: i candidati erano presenti nel database CV, ma i recruiter non riuscivano a trovarli.
Si parla continuamente di Big data ma a monte bisogna considerare che qualunque dato non ha alcun valore se non si è in grado di recuperarlo nel momento del bisogno. Come è possibile assumere qualcuno, se non si è in grado di TROVARLO?
Uno degli aspetti chiave di qualsiasi attività di recruiting è migliorare la velocità con cui si identificano candidati validi, anche perchè questo significa migliorare di conseguenza la quantità e la qualità dei candidati raggiunti.
Considera che un annuncio di lavoro riceve in media 250 CV da gestire nelle fasi successive di screening (aziende come Google ricevono in media 75.000 CV alla settimana) (Fonte: Visibility) e secondo un’altra ricerca del 2017 oltre il 60% dei candidati invia la propria candidatura pur non possedendo i requisiti minimi (Fonte: Recruitment Grapevine).
Di conseguenza sapere ricercare con efficacia all’interno del proprio database curriculum equivale immediatamente a migliorare i KPI di recruiting, e rappresenta una competenza essenziale per un recruiter di successo.
SUGGERIMENTO: misura e prova a diminuire il tempo necessario per entrare in contatto con un candidato validi prima dei concorrenti.

SUGGERIMENTO: misura le tue metriche di recruiting (KPI) e prova a diminuire il tempo necessario per entrare in contatto con un candidato valido prima dei concorrenti.

Come usare le funzionalità di ricerca candidati di un recruiting software?

Saper effettuare una ricerca efficace nel tuo database curriculum può farti risparmiare moltissimo tempo e proprio per questa ragione In-recruiting è dotato di un duplice sistema per trovare i candidati all’interno del tuo database CV:

1. La ricerca Veloce

2. La Ricerca Avanzata.

La ricerca Veloce e la Ricerca Booleana dei CV

Grazie alla Ricerca Veloce puoi effettuare una Ricerca full text, con cui ricercare un candidato nel tuo databse curricula inserendo parole chiave che verranno automaticamente ricercate sia all’interno del suo profilo, sia nel CV allegato inserito in fase di candidatura, così come nella cover letter (è possibile cercare all’interno di molteplici formati come word, PDF, Txt, Rtf, Odt e molti altri), ma anche nelle note di valutazione condivise dai diversi selezionatori.
Come utilizzare la Ricerca veloce dei candidati? Il sistema di In-recruiting è davvero semplice: basta inserire il testo con la parola chiave (la keyword) nel campo a disposizione (proprio come con Google) per ottenere istantaneamente una lista dei candidati che rispondono ai requisiti.

ricerca veloce database cv

Per una maggiore accuratezza è possibile inoltre utilizzare gli operatori booleani nella ricerca testuale così da filtrare ulteriormente i profili restituiti dall’Applicant Tracking System.

AND (spazio): la ricerca avviene contemporaneamente su tutti i termini indicati (Es: Mario Rossi).
OR ( | ): la ricerca avviene su almeno uno dei termini indicati (Es: Mario | Rossi).
NOT ( – ): viene impiegato quando si vuole limitare la ricerca a determinati termini, eliminando le parole non pertinenti (Es: Mario – Rossi, compariranno solo i risultati con il termine Mario).

Esempio di ricerca Booleana: scrivete “SAP AND 5 anni di esperienza,” per trovare candidati che abbiano almeno 5 anni di esperienza con il gestionale SAP.

Grazie all’utilizzo degli operatori booleani è possibile trovare un candidato valido anche quando i CV presenti sono moltissimi. E’ stato dimostrato infatti che l’uso di un ATS riesce a filtrare fino al 75% il numero di candidature. (Fonte: Careerrealism).

SUGGERIMENTO: impara ad usare con efficacia gli operatori booleani, questo ti permetterà di ridurre sensibilmente il tempo impiegato per trovare un candidato, eliminando i candidati non in linea. Diffida dei recruiting software che non hanno una ricerca full text e che possono effettuare ricerche all’interno di un numero molto limitato di formati di file (vi faranno perdere candidati validi).

Esiste un’altra possibilità, la Ricerca tramite campi fissi, ovvero utilizzando campi preimpostati dal sistema relativi al profilo dei candidati, come ad esempio l’indirizzo di domicilio, le esperienze professionali, il livello di istruzione, il titolo di studio etc.

In-recruiting (a differenza di molti altri ATS) permette di personalizzare questi campi, in questo modo ogni azienda che utilizza il sistema può richiedere ai candidati diverse informazioni già in fase di pubblicazione annuncio, impostando a monte un efficacissimo sistema di pre-screening.

Come usare la Ricerca avanzata all’interno del tuo database candidati

La Ricerca Avanzata è un sistema particolarmente efficace per ricercare i profili dei candidati inseriti nel nostro database utilizzando la massima precisione possibile. Ha un’impostazione grafica di base simile alla Ricerca veloce, ma permette di personalizzare la query della ricerca, componendo i filtri a proprio piacimento su qualunque campo del sistema, utilizzando anche gli operatori booleani per ricercare all’interno del database curriculum.

ricerca avanzata database cv

SUGGERIMENTO: utilizza la ricerca avanzata quando il database CV è ampio e i requisiti relativi al candidato da ricercare sono molteplici e incrociati. In questi casi è più utile prendersi il tempo per pensare ai criteri da impostare e successivamente passare alla ricerca avanzata. Il tempo che risparmierai ripagherà sicuramente lo sforzo.

Come risparmiare fino al 200% del tempo: le Ricerche salvate

Può darsi che un recruiter debba ripetere una specifica ricerca molte volte. Un cliente che utilizza In-recruiting, ad esempio, si è trovato a dover ripetere ciclicamente la ricerca di promoter per Centri commerciali.
In questo caso può essere utile avere una funzionalità per ripetere velocemente le ricerche già fatte, così da non fare la stessa query innumerevoli volte.
Come fare? Per aiutarti a velocizzare la ricerca del candidato ideale per il tuo annuncio, In-recruiting ti fornisce la possibilità di salvare le ricerche, in modo da non perdere i parametri di selezione preferiti e far rieseguire la ricerca automaticamente dal software che ti invierà un’email di notifica all’identificazione di un nuovo candidato in linea con i parametri impostati. Molti nostri clienti ci hanno detto di essere riusciti a risparmiare fino al 200% del tempo grazie a questa utile funzionalità.

Spesso il candidato che stai cercando è solo ad un click di distanza, nel tuo database curriculum.
Se ancora non hai iniziato a costruire un tuo database CV, puoi iniziare a farlo oggi stesso grazie ad un l’Applicant Tracking System di nuova generazione come In-recruiting. Prova Gratis In-recruting per 14 giorni ed inizia a attirare candidati!